Tutto in 3D… ed ecco a voi l’evoluzione delle case. » CubeTech

Tutto in 3D… ed ecco a voi l’evoluzione delle case.


Tutto in 3D. Rivoluzione nel mondo IT e non solo

Se pensate che la tecnologia abbia fatto passi da gigante sicuramente non sbagliate, questa volta però è davvero diventata gigante e non solo a parole ma lo è diventata nella realtà.

Case reali costruite dalla più grande stampante al mondo in 3D. E la notizia non previene molto lontana da noi. L’idea dell’azienda WASP, residente nel ravennate, ha infatti puntato a realizzare una delle stampanti 3D più grandi al mondo per poter realizzare un progetto non solo stupefacente, dal punto di vista dell’idea, ma soprattutto che puntasse a risolvere un problema molto reale. La stampante alta 12 metri sarà in grado, infatti, di costruire o meglio stampare e modellare una casa in argilla in poche ore.

case 3d - stampante 3D di 12 metri
immagine della BigDelta di proprietà della WASP, ha realizzato la stampante 3D più grande al mondo alta 12 metri

L’azienda che dal 2012 produce stampanti 3D di varie dimensioni, ha deciso di utilizzare l’argilla per costruire abitazioni a basso costo destinate soprattutto alle esigenze di emergenza, come alluvioni o disastri ambientali e non, che distruggono tutto ciò che si trova sul luogo dell’accaduto. E non solo. Il progetto presentato dal fondatore Massimo Moretti, ha colto l’interesse dell’Onu che ha visto in questo progetto la possibilità di far fronte alla necessità dei paesi più poveri.

Una delle molteplici possibilitià delle stampanti 3D ormai è una realtà

Infatti il progetto, offre la possibilità di realizzare case con pareti repellenti agli insetti così da combattere in maniera economica ma anche green, uno dei problemi principali dei paesi del terzo mondo.

Un progetto tutti italiano che merita la sua attenzione, non solo per l’innovazione di un settore in forte crescita, ma anche per mettere in evidenza la possibilità per l’Italia di un riscatto e che possa accendere la lampadina sulla possibilità di far crescere molto l’Italia da questo punto di vista e che vede invece, ancora molti freni per colpa di mentalità vecchie e spesso limiti burocratici per le piccole e medie imprese.

Ancora una volta la tecnologia non finisce di stupirci e soprattutto vede la realizzazione di infrastrutture, hardware e software, in grado di cambiarci la vita.

E come sempre le opportunità sono migliaia e chi le riesce a sfruttare sono le persone in grado di guardare le cose che ci circondano da un’altra prospettiva e di vedere e pensare le cose senza fermarsi a pensare che siano irrealizzabili o senza pensare che siano per forza solo un sogno che in Italia non potrà mai diventare realtà.

Metti un like sulla nostra pagina facebook, ma soprattutto commenta i nostri articoli per dirci la tua , per ricevere suggerimenti o per proporre un argomento di cui parlare.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*