Acquisto smartphone: i consigli essenziali da non perdere » CubeTech

Acquisto smartphone: i consigli essenziali da non perdere


Acquisto smartphone: poche regole per scegliere bene

Quando acquistiamo uno smartphone la prima cosa che guardiamo è quasi sempre un fattore non determinante per la qualità del prodotto ma solo del nostro piacere. Estetica, fotocamera 10 Megapixel, 64 gb, schermo curvo,  come sempre l’abito non fa il monaco quindi impariamo a capire cosa realmente conta in uno smartphone per poter avere un prodotto di qualità al minor prezzo 😉

processore smartphone nvidia tegra

Snapdragon, Apple A, Samsung Exynos, Huawei Kirin, MediaTek… CHE CONFUSIONE!!

Questo è solo un primo elenco dei processori attualmente in commercio. Ne escono sempre di nuovi perciò è sempre molto difficile capire su cosa basarsi. Ci basterà però capire solo alcuni fattori principali, vediamo quali:

  • Frequenza del processore: accanto al nome del processore troverete la sigla 1.5, 2, 2.5 GHz. Ebbene questa sigla è importante in quanto determina la velocità del processore. Più alto è il numero, maggiore sarà la velocità di elaborazione delle informazioni. Sostanzialmente più questo valore è alto, più rapida e reattiva sarà la velocità con cui potrete aprire le applicazioni o più applicazioni senza intoppi e rallentamenti consistenti. Ricordatevi anche che, più alto sarà questo valore, più alto sarà il costo dello smartphone.
  • Multi-Core: questo caratteristica permette di avere più unità di calcolo. In poche parole più unità di calcolo ci sono, maggiore sarà la velocità del processore stesso perché sarà in grado di elaborare più informazioni nello stesso tempo e di conseguenza aumentare la velocità. Per capire meglio sarà come avere più braccia con cui fare contemporaneamente più operazioni.
  • RAM: poche parole in questo caso. Al contrario del computer non possiamo avere molte informazioni a riguardo per cui possiamo basarci solo sulla quantità. In questo caso, dato il numero di applicazioni presenti sui dispositivi e visto che le stesse tendono ad essere sempre più complicate e a richiedere sempre più risorse, il numero minimo di ram richiesto è di 3 gb.

RIASSUMENDO:

Se in negozio trovate un processore a 2 GHz dual core o quad core e un processore a 2.5 GHz one core, allora scegliere quello a 2 GHz dual core/quad core/octa core vi permetterà di avere, oltre ad una maggiore velocità di calcolo, anche di evitare potenzialmente il surriscaldamento dello smartphone e di ridurre il consumo della batteria

CONSIGLIO:

Al contrario di molti che tendono a comprare smartphone molto costosi, ci sono persone che tendono a compare il primo smartphone in offerta. Questo si traduce nell’effetto opposto e cioè nel comprare un prodotto che dopo neanche un anno mostrerà i primi segni di cedimento, scarsa velocità in particolare. Se siete indecisi tra un processore da 1.5GHz e uno da 2GHz allora il consiglio è di optare per un processore da 2GHz per un semplice motivo: con il passare del tempo il software diventa sempre più complicato e le applicazioni richiedono sempre maggiore capacità di elaborazione. Per cui spenderete qualcosa di più all’inizio ma avrete un prodotto più duraturo e performante nel futuro.

 

Tutto qui?

ma come ti starai chiedendo allora tutto il resto? Batteria? Fotocamera? Display? Generalmente queste cose sono di 2 livello in quanto se non abbiamo di principio una buona base di processore e ram tutto il resto non potrà fare miracoli. E soprattutto ricordiamoci che spesso e volentieri il costo di uno smartphone è alto perché semplicemente c’è tanta pubblicità dietro. La verità è che per avere un ottimo telefono si può stare tra le 300 e le 400 euro massimo. Basta non fermarsi alla prima marca e al primo modello e magari rinunciare a qualcosa che in fondo non utilizzeremo mai.

Gli smartphone ad oggi possono davvero fare tanto ma il più delle volte vengono utilizzati soltanto per le classiche cose come: posta elettronica, facebook, what app e poco altro. Allora bisogna chiederci se davvero abbiamo necessità di spendere anche 800 euro per uno smartphone.

Per gli amanti delle foto e video…

Si sono fatti davvero molti passi avanti sulla risoluzione di foto e video e molti modelli di smartphone offrono la possibilità di avere anche una qualità fotografia in raw e video in 4k. Sicuramente un bel passo in avanti ma che deve sempre andare di pari passo con l’uso che facciamo di questi prodotti.

Non soffermatevi troppo sulla fotocamera in quanto alla fine, se davvero volete fare i fotografi e i videomaker, allora semplicemente dovrete puntare l’attenzione su prodotti che realmente vi possono dare qualità in tutto questo e quindi non di certo uno smartphone ma una buona reflex (qui potrete trovare ottimi consigli sulle reflex ) e una buona videocamera. Infatti per quanti megapixel possiate avere la risoluzione di una foto resterà tale solo all’interno di questi dispositivi perché, se andrete a guardarli sulla vostra tv o sullo schermo del vostro computer vedrete come il tutto si ridimensiona notevolmente.

Insomma tutto dipenderà solo da voi e da ciò che realmente volete. Se siete interessati ad avere solo l’ultimo grido in fatto di moda allora questo post lascia il tempo che trova. Se invece pensate di cominciare a ragionare sugli acquisti e di prendere qualcosa che realmente vi possa servire spendendo il giusto, questa guida sarà solo l’inizio.

Metti un like sulla nostra pagina facebook, ma soprattutto commenta i nostri articoli per dirci la tua , per ricevere suggerimenti o per proporre un argomento di cui parlare.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*